About the author

Sofia Andreotti

Giovane, dinamica ed incapace di stare ferma, soprattutto con la testa! Sono una scrittrice appassionata, una blogger improvvisata, un'amante della cucina e soprattutto una ragazza innamorata delle persone che le riempiono la vita.

Related Articles

Lascia un tuo Commento!

3 Comments

  1. 1

    Seo-Pigro

    Il post ci piace si! :)

    A mio pigrissimo parere, il content curator deve essere un bravo stratega e deve andare ben troppe mosse avanti agli altri (quindi mi dice male…).

    Perchè? Perchè deve essere bravo fin da subito a selezionare per bene la nicchia di utenti che gli interessa coinvolgere con un determinato numero di argomentazioni che trova interessanti, e poi passare alle ricerche meticolose vere e proprie.
    Dico “determinato numero” perchè è più facile organizzare un certo traffico attorno ad una serie di spunti preparati ad-hoc piuttosto che magari ad una notizia spot.

    Non che sia vietato (e dipende pure dalla notizia eh), ma visto che il fine ultimo diciamocelo è sempre quello di farsi conoscere, di avere traffico ed essere apprezzato come risorsa valida, la strategia deve necessariamente diventare un pochino più arzigogolata (si scriverà così?).

    Detto questo, mi piace che se ne parli perchè in realtà quello che potrebbe sembrare un lavoro di solo copia e incolla in realtà non è così. Probabilmente sarà iniziato così e sicuramente in parte lo è, ma richiede tanto tempo da dedicarci, una capacità di analisi non proprio da ultimo della classe e quel tocco in più per rendere ogni “ri-post” qualcosa di sempre appetitoso.

    Reply
    1. 1.1

      Sofia Andreotti

      Grazie Seo-Pigro per il tuo bel commento.

      Sono assolutamente d’accordo con te. Di “Content Curation” si parla poco perchè troppo spesso questo argomento viene scambiato per qualcosa di scontato, facendo così passare per banale un’operazione che in realtà non lo è.

      La capacità di organizzare le varie azioni, il gusto nella scelta del materiale da riproporre e l’attenzione per il target di riferimento sono solo alcune delle qualità, come hai giustamente sottolineato, che rendono il “curatore” dei contenuti una delle figure più strategiche in un piano di comunicazione efficace e vincente.

      Reply
      1. 1.1.1

        Seo-Pigro

        La content curation purtroppo è solo una delle tante prospettive lavorative che non vengono ben valorizzate oggi.

        Le categorie professionali che (seppur con enormi sforzi) non sembrano produrre un valore tangibile e materiale, vengono sminuite e mal considerate nel nostro “bel” paese, e che per farsi un pochino di strada in certi sistemi troppo bisogna tirare la carretta.

        Meno male che in tutto questo, ci sono ancora tante persone che ci credono e continuano a provare.

        Un applauso alla condivisione e alle belle speranze! 😉

        Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

captcha

Please enter the CAPTCHA text

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Privacy. Web Master/Graphic Fusion Lab09

Shares