About the author

Martina Caluri

Attenzione: webwriter in esplorazione. Sono approdata da poco nel mondo del webwriting e ogni giorno mi appassiono sempre più anche se le cose da imparare sono davvero tante. Ho il pallino per gli accenti e per i congiuntivi, una battaglia quotidiana che porto avanti con grande vitalità. Sarei una copy, se non fosse che mi sono appassionata davvero tanto alla grafica e adesso sono in cerca di identità. Per questo ho aperto un blog dedicato alla comunicazione creativa per ospitare tutti quelli come me, che non hanno ancora scelto che cosa fare da grande. Mi occupo di far comunicare bene le aziende per cui lavoro come freelance e, per non perdere di vista le cose che contano, ogni giorno mi impegno per far ridere il mio bimbo.

Related Articles

Lascia un tuo Commento!

2 Comments

  1. 1

    Daniela

    Le immagini come dici tu sono fondamentali. Personalmente laddove dispongo di immagini personali mi piace utilizzare le mie, perchè penso rispecchino al meglio ciò che scriviamo e vogliamo rappresentare. Per tutte quelle volte in cui non avevamo la macchina fotografica sottomano allora internet diventa fondamentale e le immagini free un MUST !
    Io non ho mai utilizzato immagini a pagamento, probabile che altri ne facciamo uso per necessità lavorative e non ci trovo nulla di negativo 🙂
    A presto!

    Reply
  2. 2

    Martina Caluri

    Ciao Daniela,
    in effetti riuscire a creare immagini ad hoc e altamente originali è davvero una gran cosa. Io quando posso utilizzo le immagini gratuite ma mi rendo conto che vanno molto bene per post di blog o piccole campagne mentre per campagne pubblicitarie più articolate che prevedono anche la stampa, non è sempre possibile farlo anche per ragioni di risoluzione e resa.
    Grazie per il tuo commento
    Martina

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

captcha

Please enter the CAPTCHA text

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Privacy. Web Master/Graphic Fusion Lab09

Shares